Supporto Legale Al Viaggiatore

Il tuo volo ha fatto ritardo?

Oppure è stato proprio cancellato?

Hanno fatto overbooking e ti hanno lasciato a terra?

Il tuo bagaglio è sparito?

Non hai avuto sufficiente assistenza durante il viaggio?

Il Reboa Resort offre un servizio di assistenza legale a tutela, difesa e salvaguardia dei diritti e degli interessi dei viaggiatori.

Il Reboa Resort si avvale infatti della consulenza di professionisti specializzati nel settore turistico in grado di fornire una tempestiva assistenza al turista sia attraverso il servizio di modulistica disponibile in reception e nelle singole stanze, sia attraverso il form presente in quest’area.

E’ importante sapere, infatti, che la mancata o insufficiente informativa, i ritardi considerevoli, le cancellazioni, la mancata o ritardata consegna dei bagagli, le mancate prenotazioni, gli infortuni in corso di viaggio ecc… sono tutti casi specificatamente tutelati da parte del legislatore con obblighi risarcitori e sanzionatori a carico delle compagnie aeree e degli operatori turistici.


http://www.reboaresort.com/wp-content/uploads/2016/07/Delay.png

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

La tua richiesta


Servizi di assistenza



  • Cancellazione Volo
  • Ritardo Aereo
  • Perdita coincidenza
  • Overbooking
  • Downgrading
  • Bagaglio smarrito o danneggiato
  • Rimborso tasse aeroportuali
  • Infortuni da viaggio


Ulteriori servizi su richiesta ed a pagamento

  • Danno da cancellazione volocancelled

In caso di cancellazione del volo il passeggero ha diritto ad ottenere dalla compagnia aerea il rimborso del prezzo del biglietto, una compensazione pecuniaria (di € 250 – 400 fino ad € 600) ed il risarcimento del danno come previsto dalla normativa di settore (regolamento CE 261/04 e Convenzione di Montreal).

  • Danno da ritardo volo

Nel caso in cui il ritardo del volo sia superiore alle 2 ore, il passeggero dovrà ottenere assistenza dalla compagnia aerea, nonché: pasti e bevande, sistemazione in albergo, trasporto al luogo di sistemazione, secondo la durata del ritardo.

Inoltre, il passeggero ha diritto ad ottenere dalla compagnia aerea il risarcimento dei conseguenti danni subiti (es. perdita di coincidenza con altro volo, acquisto di un biglietto alternativo, perdita di giorni di vacanza) fino ad un importo di € 5.000.

Nel caso in cui il volo faccia parte di un pacchetto viaggio tutto compreso, sarà possibile agire direttamente contro il tour operator responsabile dell’organizzazione del viaggio.

  • Danno da perdita coincidenza

Può accadere che a causa di una partenza ritardata o anticipata del proprio volo si perda la coincidenza con un altro aereo già prenotato con conseguenti ripercussioni sull’orario di arrivo a destinazione e la durata effettiva della vacanza. Nel caso in cui il volo faccia parte di un pacchetto viaggio tutto compreso, sarà possibile agire direttamente contro il tour operator responsabile dell’organizzazione del viaggio.

  • Danno da overbooking volo

Si parla di overbooking da volo quando una compagnia aerea accetta prenotazioni per uno stesso volo in quantità superiore rispetto ai posti disponibili sull’aeromobile, ciò comporta spesso che alcuni passeggeri, giunti in aeroporto in orario e con regolare prenotazione, si vedano negato l’imbarco per esaurimento posti.

In caso di imbarco negato il passeggero ha diritto di ottenere dalla compagnia aerea il rimborso del prezzo del biglietto, una compensazione pecuniaria (da € 250 fino ad € 600) ed il risarcimento dei conseguenti danni subiti. Nel caso in cui il volo faccia parte di un pacchetto viaggio tutto compreso, sarà possibile agire direttamente contro il tour operator responsabile dell’organizzazione del viaggio.

  • Danno da Downgrading Volo

Se un vettore aereo operativo sistema un passeggero in una classe inferiore a quella corrispondente al biglietto aereo acquistato, deve rimborsare entro sette giorni:

  1. a) il 30 % del prezzo del biglietto per tutte le tratte aeree pari o inferiori a 1500 km;
  2. b) il 50 % del prezzo del biglietto per tutte le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1500 km, esclusi i collegamenti fra il territorio europeo degli Stati membri e i dipartimenti francesi d’oltre mare, e per tutte le altre tratte aeree comprese tra 1500 e 3500 km;
  3. c) il 75 % del prezzo per tutte le tratte aeree che non rientrano nei casi di cui alle lettere a) o b), compresi i collegamenti fra il territorio europeo degli Stati membri e i dipartimenti francesi d’oltremare.
  • Danno da Smarrimento o danneggiamento bagaglio

Qualora i bagagli affidati al vettore aereo vengano smarriti, danneggiati e riconsegnati con ritardo ai passeggeri partiti per un periodo di vacanza, il vettore è tenuto a risarcire i danni patrimoniali e morali, liquidando un importo nel complesso non superiore alla soglia prevista dalla convenzione di Montreal del 28 maggio 1999, applicabile a tutte le tipologie di danno (nella specie, è stata riconosciuta ai passeggeri una somma pari al limite massimo, a fronte delle spese sostenute per il vestiario, dello stress causato dall’inutile ricerca dei bagagli e dalla necessità di acquistare indumenti, nonché del tempo sottratto alla vacanza).

In questo caso il passeggero dovrà innanzitutto presentare denunzia di smarrimento presso l’Ufficio oggetti smarriti dell’aeroporto (lost and found) e conservare tutti i documenti di viaggio ovvero: il biglietto aereo, il talloncino adesivo di identificazione del bagaglio e gli scontrini e le ricevute di tutto ciò che ha dovuto acquistare in conseguenza del mancato ritrovamento del bagaglio. In caso di smarrimento, danneggiamento, furto e ritardata consegna del bagaglio, il passeggero ha diritto di agire nei confronti della compagnia aerea al fine di ottenere il risarcimento del danno.

  • Rimborso tasse aeroportuali

Il vettore aereo è obbligato in caso di no show o di rinuncia al volo a restituire al passeggero, quanto meno, le tasse aeroportuali, che la stessa deve versare in base al numero di passeggeri imbarcati. Il rimborso delle tasse pagate in aeroporto può essere sempre ottenuto nel caso in cui il passeggero non usufruisca del volo. Perciò, anche se la compagnia aerea non è responsabile, il passeggero ha diritto ad essere rimborsato integralmente dell’importo pagato per le tasse aeroportuali al momento dell’emissione del biglietto. Le tasse vengono pagate come corrispettivo di un servizio, qualora il servizio non venga reso devono essere restituite.

  • Infortuni da viaggio

L’organizzatore del viaggio risponde contrattualmente di tutti gli eventi dannosi subiti dal turista durante la vacanza in conseguenza di una non adeguata organizzazione e quindi di un inadempimento all’obbligo di fornire tutti i servizi in modo esatto ed in particolare evitando che siano causa di danno al viaggiatore.